Tirday il 18 marzo. Autotrasportatori in protesta: il Governo non dà risposte

Amedeo Genedani, presidente Confartigianato Trasporti e Unatras: "in questi anni abbiamo assistito alla costante riduzione delle risorse a disposizione dell’autotrasporto, settore fondamentale per l’economia e che necessita di misure specifiche per competere sul mercato internazionale".

In merito, Confartigiananto Trasporti Toscana ha indetto una conferenza stampa per domani, venerdì 17 marzo, alle ore 11, presso la sala del consiglio  dell’interporto della Toscana centrale a Prato. Nell'occasione, sarà anche allestito anche un punto informativo dove saranno distribuiti i volantini con le motivazioni della protesta organizzata per la mancanza di risposte del governo su:

• la determinazione mensile dei costi indicativi di esercizio dei diversi servizi di autotrasporto, tenendo conto di tutti i fattori che li determinano.

• l’assunzione di iniziative volte a garantire l’effettiva trasparenza e regolarità del mercato nazionale ed internazionale dei trasporti, attraverso il rilancio e la definitiva messa a regime del portale della regolarità dell’autotrasporto, gestito dall’albo nazionale, azioni di contrasto efficaci e coordinate con quelle di altri paesi europei contro la concorrenza estera sleale ed illegale e contro qualsiasi forma di abusivismo e il mantenimento spese non documentate.

• l’ottenimento di sanzioni effettive e norme disincentivanti per chi non rispetti i tempi di pagamento dei servizi di trasporto.

• lo sblocco del rilascio delle autorizzazioni per i trasporti eccezionali, semplificando gli adempimenti a carico delle imprese.

• il pieno funzionamento delle motorizzazioni civili