Tutto sulla Pec

ImageFirenze, 16 novembre 2009 - Tra le novità introdotte dal DL 185/2008, sono previste alcune semplificazioni dirette al risparmio di denaro per imprese e società, obiettivo da realizzarsi mediante la dematerializzazione di alcuni documenti, e la semplificazione di alcune procedure amministrative. L'obbligo di dotarsi della posta elettronica certificata è destinato alle società di capitali, alle società di persone, ai professionisti iscritti in Albi o elenchi e alle pubbliche amministrazioni. In particolare, il suddetto decreto dispone per le società di nuova costituzione, che richiedono l’iscrizione al registro imprese tenuto presso la competente Camera di commercio, l’obbligo di indicare nella domanda il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (in sigla P.e.c.); per le società già esistenti, diversamente, l’obbligo vige entro tre anni dall’entrata in vigore del decreto medesimo (il 29 novembre 2011). la Pec presenta notevoli vantaggi, a partire dalla possibilità di trasmettere qualsiasi tipo di dato in formato elettronico, alla possibilità di sostituire la raccomandata con ricevuta di ritorno, aggiungendo la certificazione del contenuto del messaggio trasmesso, cosa che nella raccomandata tradizionale non è possibile.

PEC Confartigianato Firenze
Caratteristiche generali del servizio:
• Gestore di PEC “Aruba PEC Spa” accreditato presso CNIPA;
• Caselle rispondenti alle specifiche del DPR 11 febbraio 2005 n°68 e alle regole tecniche emanate dal CNIPA;
• Dimensioni delle caselle di Pec:  1 GB;
• Possibilità di inviare messaggi ad un numero massimo di 500 destinatari;
• Possibilità di inviare messaggi di dimensione massima di 50 Mbite (dimensione di invio calcolata moltiplicando la dimensione del messaggio per il numero complessivo dei destinatari);
• Accesso alle caselle Pec può avvenire attraverso interfaccia webmail (canale sicuro https): https://webmail.pec.it/index.html;
• Oppure attraverso i più comuni client di posta elettronica disponibili: (Outlook, Outlook Express, Thunderbird, Eudora, ecc.);
• Il servizio può essere aperto in opzione alla ricezione dei messaggi provenienti da posta elettronica non certificata ed è dotato di sistema antivirus in conformità alla normativa vigente;
• Le caselle vengono attivate su un dominio di terzo livello di proprietà dell’associazione di categoria Confartigianato Imprese Firenze del tipo: nomecasella@pec.confartigianatofirenze.it;
• E’ possibile attivare regole che avvisano il titolare della casella non pec (es. xy@yahoo.it) circa la ricezione di un messaggio certificato sulla sua casella Pec e lo invitano a visualizzarlo. Come è possibile attivare regole che ridirigono i messaggi non certificati ricevuti dalle caselle Pec (es. nomecasella@pec.confartigianatofirenze.it) sulle relative caselle non certificate (es. xy@yahoo.it) per non appesantire le caselle Pec, che nella versione base hanno un limite di capienza di 1 GB.