Un vademecum per smascherare i bollettini ingannevoli

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha recentemente sanzionato due imprese per pratiche commerciali scorrette ai sensi del Codice del Consumo (provvedimenti n. 26366 e n. 26337 pubblicati nel Bollettino n. 3/2017).
Le due aziende iscrivevano, unilateralmente, i dati aziendali di imprese italiane in database online, con lo scopo di promuovere abbonamenti a pagamento a servizi di promozione delle principali informazioni aziendali via Internet.

Le imprese ricevevano la comunicazione commerciale poco dopo l’iscrizione nel Registro delle Imprese, nel momento in cui, quindi, ritenevano di dover assolvere ad obblighi anche di natura pecuniaria in favore della Camera di Commercio. Inoltre, sul retro del bollettino inviato per il pagamento, era prevista la sottoscrizione di un contratto di “abbonamento” a un servizio di informazioni aziendali e ciò all’evidente fine di ostacolare l’esercizio del diritto di recesso.

Per informare adeguatamente le imprese e metterle in grado proteggersi dai ricorrenti raggiri commerciali ai loro danni, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha pubblicato sul suo sito il vademecum "Io non ci casco!" con i bollettini e i moduli ingannevoli. Lo trovi in download alla fine di questo articolo.

Le imprese che dovessero ricevere bollettini di pagamento con diciture che possono far credere trattarsi di iscrizione alla Camera di Commercio sono pregate di contattare i nostri uffici al numero telefonico 055.29.81.296 o all'indirizzo info@fi.camcom.it.

Download file: